Qualche giorno fa è venuta a trovarmi una persona speciale: Serena. Quando mi chiedono chi è Serena, di solito rispondo “è la mia capa di Fresco”, poi sorrido e spiego che è un’amica speciale.

Serena è un cuore bello: puro ma non ingenuo; gentile ma che sa il fatto suo; pieno di speranze e buone attese ma consapevole del posto in cui si trova. Serena è una di quelle persone che sai che ti cambiano la giornata (in meglio) e che ti mette di buon umore.
Quindi non vedevo l’ora che mi venisse a trovare!

Lei, che mi conosce, sa che amo le sfide e passare il tempo in cucina; allora mi ha fatto un regalo e mi ha detto “mi fai una frolla senza lattosio. Il ripieno lo metto io, tu metti la ricetta”.

Pronti qua! Ho deciso di usare olio di cocco in sostituzione del burro e zucchero di cocco al posto del classico zucchero bianco.
Il risultato? Un prooofumo di cocco tostato per tutta la casa che è una roba inebriante! Aggiungiamoci poi la crema al cacao e granella di nocciole e ne viene fuori una bontà spiazzante..

Si ok, ho capito: ecco la ricetta!

INGREDIENTI (per una crostata di 16 cm di diametro)

  • 170 gr di farina 00
  • 60 gr di zucchero di cocco (o bianco)
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 40 gr di olio di cocco
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 gr di crema di cacao e nocciole senza lattosio

PROCEDIMENTO

  1. Prendete due ciotole. In una metteteci la farina e il sale.
    Nell’altra ciotola mescolate lo zucchero con le uova, l’olio di cocco, l’estratto di vaniglia.
  2. Aggiungete le polveri (farina e sale) all’impasto liquido e cominciate a mescolare con una forchetta finchè non riuscirete più ad amalgame bene gli ingredienti e vi toccherà “passare alle mani”.
  3. Impastate con le mani su un piano da lavoro leggermente infarinato e lavorate l’impasto aggiungendo eventualmente poca farina e fermatevi quando questo sarà omogeneo MA non duro.
  4. Mettete a raffreddare in frigo per un’oreta o in Fresco per 30 minuti.
  5. Trascorso il tempo, riprendete l’impasto e stendetelo tra due fogli di carta forno o pellicola alimentare, aiutandovi con un mattarello. Stendete l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata.
  6. Farcire con abbondante crema spalmabile (io ho usato quella cacao e granella di nocciole della Baule Volante senza latte. Questa crema ha una consistenza liquida, ottima per le crostate in cottura perchè la crema non diventa secca ma si addenserà in cottura risultando morbida e vellutata).
  7. Ricoprire con strisce di pasta frolla o altra decorazione.
  8. Infornare a 180° statico per 20 minuti.
  9. Sfornare e lasciare raffreddare a temperatura ambiente per un’oretta oppure in Fresco per 15 minuti (con cella già pre-raffreddata).

Per le mie amiche intolleranti al lattosio (e non) è stata una vera sorpresa perchè il profumo del cocco e l’unione con la crema gianduia è un connubio goloso e per niente “pagiugoso”.
E’ risultata dolce al punto giusto e non stomachevole come magari potrebbe risultare una frolla burrosa con una crema spalmabile ad alto contenuto di zucchero.