Con questo piatto inauguro la rublica “all in one” oppure, parafrasando, “piatto unico con 1 padella/pentola”.

Quanto bello è poter preparare un piatto completo, sano e gustoso senza dover sporcare metà della cucina?
Seguendo una precisa tabella di cottura degli elementi si possono creare diversi piatti, utilizzando la stessa acqua di cottura (risparmiando un po’ di consumi) e limitando l’utilizzo di troppa strumentazione da cucina che poi andrebbe lavata in lavastoviglie o a mano. In questo modo rispamiamo pure un po’ di tempo!

L’insalata nizzarda è un equilibrato piatto unico che facciamo spesso d’estate perchè i fagiolini sono uno degli ortaggi di stagione, amiamo molto le uova (in ogni forma) perchè piace molto ai bambini e perchè è facile da preparare: sporchiamo una sola pentola! Come? Seguite i passaggi!

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 5 patate grandi
  • 300 gr di fagiolini
  • 4 uova
  • 200 gr di tonno sgocciolato

PROCEDIMENTO

  1. Prendere una pentola abbastanza grande e riempitela per 3/4 d’acqua. Salate con del sale grosso.
    REGOLA GENERALE: userete la stessa acqua per la cottura delle patate, dei fagiolini e delle uova; quindi scolate tutti gli ingredienti utilizzando un passino.
  2. Nel frattempo, pelate e tagliate le patate in pezzi grossi e buttate nell’acqua fredda. Cuocete per 20 minuti o finchè le patate si infilzeranno con una forchetta senza difficoltà.
    Una volta cotte, scolatele e lasciate raffreddare (meglio se in abbattitore). Se non avete un abbattitore, scolate le patate quando sono ancora “oppongono” leggera resistenza alla forchetta: completeranno la cottura durante il raffreddamento fuori dalla pentola.
  3. Nella stessa acqua bollente delle patate, sbollentate i fagiolini precedentemente mondati per 13 minuti.
    Scolateli all’interno di una ciotola con dell’acqua fredda e ghiaccio in modo da raffreddarli rapidamente (nel caso in cui non abbiate un abbattitore) per mantenere il loro verde naturale perchè sennò diventaranno di un verde triste.
  4. Nella stessa acqua di cottura, inserite ora le uova e fatele cuocere per 7 minuti da quando riprende il bollore.
    Poi mettete tutto il recipiente sotto l’acqua corrente fredda e cominciate a sgusciare le uova sotto l’acqua corrente.
    (perchè? perchè così l’acqua penetra tra il guscio e l’uovo e diventa più facile sgusciarlo senza perdere metà dell’albume nel lavello).
  5. Prendete delle ciotole (o una ciotola grande) e disporre le patate tagliate, i fagiolini, le uova tagliate a rondelle o in spicchi, terminare con il tonno sgocciolato. Regolare di sale e pepe e olio evo. Sarebbero previste anche le olive ma a Luigi non piacciono quindi le mettiamo solo a noi “grandi”.

Una pentola può salvare una cena? CERTO!
Seguite anche le prossime ricette per assicurarvi un ottimo pasto risparmiano tempo, risorse e mantenendo la cucina pulita!