Ciao a tutti, qualche settimana fa, i miei adorati cognati hanno regalato a me e a mio marito una giornata alla Scuola del Cioccolato Perugina per imparare a fare i “cioccolatini da bere”, praticamente… ‘na botta de alcool!
Effettivamente avevano capito che ci voleva proprio! Dopo un paio di sperimentazioni più o meno riuscite con sambuca, rum e ganasce al pistacchio, avevo in testa di provare a fare i più industriali e meglio noti “bounty”. Comunque sappiate che mi si è aperto un mondo magico su un ingrediente che adoro e del quale posso dichiararmi totalmente DIPENDENTE! Vabbè, ho capito, passo alla ricetta.
IMPORTANTE! Non sto a spiegarvi tutta la menata del temperaggio del cioccolato, ci sono diversi metodi. Io uso il classico: sciolgo il cioccolato in microonde facendo diversi giri da 30 secondi l’uno (attenzione a non bruciarlo). Poi verso 2/3 della ciotola sopra un piano di marmo o gres e inizio a stenderlo con le spatole e lo raccolgo di nuovo verificando poi di aver raggiunto la temperatura giusta.

INGREDIENTI

  • 300 gr di cioccolato fondente di qualità (non lo userete tutto ma serve per riempire bene lo stampo)
  • 100 gr di farina di cocco
  • 100 gr di latte consensato

PROCEDIMENTO

Sciogliere il cioccolato in microonde e temperarlo (=portarlo a 31° o con il metodo classico “spatolato” oppure aggiungere del cioccolato freddo a pezzetti fino ad arrivare alla temperatura di 31°).
Altra nota: ricordatevi questa regola “31-2-2”. Significa 31° per il fondente; 29° per il latte, 27° per il bianco.

METODO 1 (con stampo in policarbonato)

  1. Riempire gli stampini in policarbonato e girarli subito nel piano da lavoro per fare uscire tutta la cioccolata in eccesso e raschiare la superficie dello stampo tenendolo ancora rovesciato. In questo modo si sono create le cosidette “camicie”. Appoggiare lo stampo capovolto su un foglio di carta da forno e mettere in frigo.
  2. Riscaldare per 20 secondo il latte condensato in microonde e tostare leggermente la farina di cocco su una padella. Unire e mescolare.
  3. Riempire le camicie con la pasta di cocco. Coprire con uno strato di cioccolato fondente temperato e raschiare con una spatola lunga in modo da togliere il cioccolato in eccesso. Rimettere in frigo 10 minuti.
  4. Capovolgere lo stampo e dare dei colpi sul bordo dello stampo. Se ben temperato, i cioccolatini si staccheranno da soli dallo stampo.

METODO 2 (senza stampo in policarbonato)

  1. Riscaldare per 20 secondo il latte condensato in microonde e tostare leggermente la farina di cocco su una padella. Unire e mescolare.
  2. Fare delle palline con le mani e immergerle nel cioccolato fuso aiutandosi con una forchetta e appoggiare su un foglio di carta da forno.
  3. Lasciare raffreddare in frigo per 15 minuti.

Vi assicuro che uno tira l’altro. Può essere un buon regalo da preparare per Natale o per qualche occasione speciale!
#dulcisinprimis e #buonasettimana